“non è la solita zuppa!”
un uso alternativo del cavolo nero; accostato allo speck e alla fontina, o se preferite ad un altro
tipo di formaggio, il tutto racchiuso da un guscio di pasta brisé integrale.

Ingredienti per 6-8 persone
300 g di pasta brisé integrale
300 g di cavolo nero
100 g di fontina
60 g di speck affettato
2 uova
1 dl di latte
1 dl di panna
sale e pepe

Lavate e pulite il cavolo nero, eliminando le foglie deteriorate e la costa centrale, è un lavoro un po’ più lunghetto ma il risultato è certamente migliore. Dividete le foglie a pezzetti e fatele scottare in acqua salata in ebollizione per una decina di minuti. Scolatele bene.
Eliminate la crosta della fontina e tagliatela a fettine, dividete a pezzetti anche lo speck.
Stendete la pasta brisé e foderate una tortiera; disponetevi sopra metà della fontina preparata, il cavolo nero, la fontina rimasta e lo speck.
Battete le uova con la panna ed il latte e versatele sul ripieno preparato.
Fate cuocere in forno a 180°per 30-40 minuti.

Per la pasta brisé integrale
270 g di farina integrale
120 g di burro
50 g di acqua
sale

Impastate con la punta delle dita la farina, il sale ed il burro, dovrete ottenere tante bricioline,
aggiungete l’acqua e ricavatene un impasto lavorandolo il meno possibile, meno lo impastate e
più sarà friabile. Fatela riposare in frigorifero per almeno 2 ore.
Prima di stenderla impasta tela un poco per renderla morbida.